PostHeaderIcon La scelta dell’hotel

Una volta sistemata la questione volo, in largo anticipo, avevo tre mesi abbondanti per cercare un posto in cui dormire.

Io e la mia ragazza abbiamo guardato un sacco di hotel, cosa che di per se, volendo fare un viaggio low-cost non è il massimo. Se proprio volete andare al risparmio massimo cercate degli ostelli; con grande stupore ho scoperto che ci sono alcune ostelli che hanno camere da 2 con bagno interno, cosa ottima per che vuole mantenere la propria indipendenza e intimità. Purtroppo noi, non sapendo di questa cosa, e non volendo stare in camerate, abbiamo optato per l’hotel. Muovendoci sempre con largo anticipi, abbiamo comunque trovato buone offerte, girando in rete si trovato un sacco di siti,ognuno dei quali propone decine se non centinaia di offerte.

Le caratteristiche che l’hotel doveva soddisfare erano le seguenti:

  1. Più tipico possibile. Non mi piace vivere i posti nuovi all’estremo della modernità. Voglio poter assaporare gli aspetti più tradizionali e in certo senso “storici” del posto, quindi anche l’hotel doveva darmi l’idea di essere immerso nella Dublino caratteristica che volevo vedere.
  2. Possibilmente vicino al centro. So che va un po’ in conflitto con il primo punto indicato, ma come spiegherò successivamente, avevamo già in mente cosa vedere dentro Dublino e come muoverci all’esterno della città per vedere i luoghi fuori. Quindi un hotel vicino al centro era l’ideale per muoversi a piedi lungo tutta la città senza “sprecare” troppo tempo nel trasporto. Dublino non è una città molto grande, e a piedi la può girare praticamente tutta con un po’ di voglia.
  3. Non ci interessava ne colazione ne poter consumare i pasti in hotel, volevamo stare in giro il più possibile, anche per i motivi descritti al punto 1
  4. Il più economico possibile

Dopo una lunga ricerca attraverso le decine di siti proposti da google, abbiamo trovato l’hotel  Belvedere Hotel Parnell Square, tre stelle.

L’hotel si trova in Great Denmark Street Dublin 1, e per chi non sapesse dove si trova questa via, come me all’inizio, basti sapere che si trova a 1 minuto a piedi dalla parte alta di O’Connell street, la via principale di Dublino, a nord del fiume Liffey; non a caso abbiamo potuto fare tutti i nostri giri muovendoci a piedi. Il Belvedere è un hotel ristrutturato di recente ed è situato nel centro di Dublino. Le camere sono davvero spaziose e i letti sono comodi e con grandi dimensioni (circa i nostri da una piazza e mezzo). A questo proposito però vi racconto la nostra esperienze: in fase di prenotazione abbiamo specificato di volere una camera double bed per avere una camera matrimoniale. Al nostro arrivo, abbiamo però trovato, si tanto posto per dormire (avevamo quattro letti in camera), ma il letto matrimoniale era fatto da due letti singoli in cui anche le coperte erano per la singola piazza. A questo in effetti ci siamo dovuti adattare anche perché senza un inglese completo avremmo fatto fatica a lamentare la cosa. A parte questa ciò, la camera era ottima; ben riscaldata, pulita, con cassaforte e televisore che però trasmetteva sono in inglese. In bagno, almeno per quanto riguarda la nostra camera, non abbiamo trovato ne il bidet ne il miscelatore nel lavandino, ma credo sia una caratteristica comune al lungo in quanto in tutti i locali e pub in cui siamo stati, la storia era uguale, non hanno il miscelatore. Chiaramente vi racconto queste “pulci” per dettagliare la mia esperienza, non perche siano particolari che possano compromettere la vacanza, anzi, sono tutte differenze che mi è piaciuto vivere. Tornando alla posizione dell’hotel, come dicevo, si trova in una zona molto comoda. Potrete raggiungere Temple Bar in 5 minuti o il Trinity College in 10. All’interno dell’hotel trovere un grazioso bar che si affaccia su Parnell Square e che spesso la sera organizza spettacoli dal vivo. Se volete potrete fare colazione direttamente in hotel pagando una differenza d iprezzo in base alla vosltra scelta di una colazione locale o europea. Noi abbiamo usufruito solo del pernottamento, senza servizi aggiuntivi spendendo in totale 389,60 € per 7 notti. Non è affatto male considerando che ci siamo trovati molto bene.

Arrivati quindi a Dublino alle ore 22:20 locale, abbiamo chiamato un taxi per farci portare all’hotel. A quell’ora trovare un tram è difficile, quindi abbiamo optato per un metodo veloce e pratico. Appena usciti dall’aeroporto, degli addetti ci hanno subito chiamato un taxi e da li, siamo arrivati al nostro hotel in meno di 20 minuti pagando 20 euro. Il check-in lo si può fare a qualsiasi ora e quindi alle 23:00 eravamo già a disfare i bagagli in camera dando vita così ufficialmente alla nostra vacanza a Dublino!

Lascia un Commento